Si era fatto buio
L’orizzonte era un muro
La solitudine una seconda pelle:
Come pietra mi sono fermato.

Ho avuto paura
Ho chiuso gli occhi
Ho cercato rifugio
Ho atteso il tuo ritorno.

Al timido chiarore
Del nuovo giorno
Desidero Te:
Quando verrai?

La chiave è tra le tue mani
Vieni, apri, entra.
Eccoti, sei qui con me:
È giorno.

Luca Rubin
Foto di Omar González da Pixabay


Seguimi sui canali social

fb