Alla porta

Un rumore di passi si avvicina,
melodia familiare
che mi coglie ogni volta
come dolcissima sorpresa.

Non vedo ancora il tuo volto amato,
nè sento la tua mano tendersi verso di me:
ma già siamo insieme,
nel tepore di un’estate che termina.

Arrivi, entri, mi sorridi,
senza parola alcuna,
ci accogliamo così come siamo
certi dell’amore che è tra noi.

Istanti che plasmano una vita
rimarginano ferite un tempo profonde
con una carezza, un bacio:
una lacrima viene portata via.

Mi sorridi ancora e ancora,
il cuore sussulta quando ti volti,
non ti trattengo perchè so che tornerai,
rendendo eterna un’altra giornata.

 

Luca Rubin

Condividi:

Next Post

Previous Post

Leave a Reply

© 2017 Luca Rubin

Theme by Anders Norén